ÉGLISELAB

Nel 2018, anno che ha visto Palermo protagonista del panorama italiano come capitale della cultura, Église ha presentato Égliselab, un vero e proprio luogo creativo interamente dedicato alla ricerca, ideazione e produzione di progetti fotografici. A due anni dalla sua fondazione, Église inaugura il laboratorio delle idee in cui verranno coinvolti diversi autori per realizzare progetti autoprodotti.
Il primo progetto prodotto da Égliselab è stato #18ESPLORAZIONI. Nuove mappe per la fotografia curato da Benedetta Donato.

Cucitura a mano di un libretto

Laboratorio Abusivo con Francesco Faraci, curato e prodotto da ÉgliseLab.

C’è un tempo per dare e uno per ricevere.
Un tempo per seminare e uno per raccogliere.
Uno per nascondersi, lasciarsi decantare e uno per mostrarsi.
Nudi. Fragili. Veri.
Palermo accogliente e sensibile, Palermo misteriosa, un’essenza che non si fa scoprire se non si è disposti a cercarla.
A cercarsi.
Laboratorio Abusivo è un cantiere aperto di idee, suggestioni e visioni.
È una comunità provvisoria, una riserva indiana.
Laboratorio Abusivo è un lavoro collettivo volto a descrivere la città di Palermo, con un faro acceso sui quartieri la cui l’umanità è tutta da scoprire, da Brancaccio allo Sperone, dallo Zen a Ballarò, con lo scopo di tirarne fuori tutta la poesia possibile. 

60 giorni, 25 incontri, un massimo di 15 studenti.
Gli incontri prevedono delle uscite con il noto fotografo palermitano, durante le quali i partecipanti saranno guidati nella produzione di un progetto fotografico individuale, ma che stabilirà punti di connessione con il gruppo di lavoro, al fine di creare un progetto collettivo.
Gli appuntamenti avranno sede negli spazi di ÉgliseLab in zona Kalsa, all’interno del quale si svolgeranno gli incontri di editing e confronto, mentre le sessioni fotografiche saranno svolte in giro nei luoghi predestinati della città.

Al termine di Laboratorio Abusivo, con la guida dei componenti di Église e Francesco Faraci, è prevista la creazione collettiva di un prodotto editoriale fotografico e di un’installazione video che sarà poi condivisa con la città nei suoi luoghi simbolo.

Il laboratorio è indirizzato ad appassionati di fotografia, curiosi di street photography, ai professionisti, a studenti, a esploratori urbani e a chi intende approfondire il concetto di progettazione collettiva, la realizzazione di un lavoro fotografico incluso di editing e di elaborazione visiva-editoriale.
L’attrezzatura e i materiali richiesti sono una macchina fotografica digitale e/o uno smartphone, un computer portatile (da utilizzare durante le fasi di editing) e una chiavetta USB (se disponibile).

Due incontri settimanali da 4 ore.
Per informazioni riguardo costi e iscrizioni scrivere a: info@egliseart.com

FotoPop è una delle molteplici attività realizzate e prodotte da Égliselab.
FotoPop è un laboratorio fotografico e creativo flessibile e sviluppato secondo un sistema modulare, è un laboratorio che permette di coinvolgere i partecipanti in esperienze che stimolino la creatività e l’immaginazione, ideato per promuovere e diffondere i linguaggi e le tecniche della fotografia, attraverso il quale si impara che il mezzo fotografico – qualunque esso sia – può rappresentare la nostra contemporaneità.
La fotografia è l’immagine di un’idea che si ha nella testa.

Gli obiettivi di FotoPop sono:

  • stimolare le capacità creative di ogni singolo partecipante;
  • offrire una formazione basilare della tecnica fotografica;
  • approfondire la storia e i linguaggi della fotografia;
  • scoprire le potenzialità sia dal punto di vista artistico che lavorativo.

Primo modulo | Introduzione alla fotografia
Il primo modulo del laboratorio fotografico è un’introduzione alla fotografia, si mostrano video e una serie di esempi sulla varietà di linguaggi e metodi utilizzati nella fotografia. In questo modo è possibile evidenziare che qualunque mezzo capace di generare immagini è uno strumento di rappresentazione della realtà circostante e può essere usato per narrare.
Secondo modulo | Scatto & Editing
Nel secondo modulo del laboratorio, i partecipanti sono guidati alla realizzazione di fotografie secondo un tema che varierà di volta in volta. Dopo aver realizzato le fotografie, si guardano le immagini prodotte e si fa una selezione: i risultati raggiunti sono vari e permettono di comprendere che una buona fotografia può considerarsi tale per motivi diversi.
Terzo modulo| Stampa & Rilegatura
Nel terzo modulo del laboratorio, si procede alla stampa delle fotografie, alla progettazione e alla realizzazione di una fanzine che è poi rilegata a mano dai partecipanti del laboratorio, ai quali sono insegnate alcune tecniche di rilegatura.

Il laboratorio è aperto ai bambini e agli adulti, essendo un progetto flessibile può essere adattato a tutte le età.
Il numero ideale di partecipanti è compreso tra i 5 e i 15.

Input your search keywords and press Enter.