We are | Noi siamo

Copertina We are Noi Siamo
We are | Noi siamo è un libro, la prima pubblicazione autoprodotta di Église.
1 libro, 4 copertine, 56 foto, 16 testi, 42 autori.
Rosso, blu, giallo e viola (documentaria).

Nel mese di marzo, all’inizio della quarantena italiana, abbiamo lanciato una call di immagini e parole per raccontare, documentare e condividere questo momento di forte criticità comune per via della pandemia di Covid – 19 (CoronaVirus), in cui abbiamo collettivamente condiviso questa condizione di isolamento forzato. La call si è chiusa il 30 aprile e abbiamo ricevuto molte proposte, è stato difficile scegliere, soprattutto perché condividevamo quello strano stato di sospensione che tutti, in modi diversi, abbiamo provato.

Dal testo della nostra Simona:
Parlare dell’isolamento, oggi, non è missione facile con tanta sofferenza ovunque. Può sembrare superficiale mettere a raccolta queste immagini legate alla pandemia che ha colpito tutti noi in questo 2020, fotografie che evidenziano come, da questa parte del mondo, abbiamo vissuto in qualche modo in situazioni privilegiate: ci sono le nostre case, sicure, belle, fornite di tutto per una quarantena “spaziosa”.

Abbiamo ballato e cantato, abbiamo fatto gli esercizi ginnici, abbiamo organizzato gli aperitivi online con gli amici, siamo stati al sole nei balconi, abbiamo fatto giardinaggio, abbiamo preparato il pane e la pizza, abbiamo imparato a fare qualcosa di nuovo; si è provato a fare per non soffrire. Ma la sofferenza c’era. Non abbiamo avuto il controllo di noi stessi e di quanto ci circonda, non abbiamo avuto orari, abbiamo perso la cognizione del tempo, un tempo sospeso, nessun appuntamento, nessun programma, niente scuola, nessuna vacanza, nessun tempo veramente libero, troppo lavoro, nessun lavoro. Niente, nessuno. Abbiamo riso e pianto nell’isolamento, è stato un delirio lucido e intrappolato.

Ci siamo scoperti fermi, costretti davanti ai nostri riflessi proiettati sui muri e sulle finestre, riflessi tangibili dei nostri corpi, ma anche riflessi spirituali che ci hanno ricordato come eravamo prima della quarantena e che ci hanno messo anche davanti ai nostri errori.

Dopo gli iniziali entusiasmi di scoprirci parte di una comunità salda, dopo aver provato nuove emozioni positive, abbiamo scoperto di essere fortemente annoiati, di provare nuove paure, ci siamo scoperti vulnerabili, malati di sofferenze sconosciute, sospesi nel vuoto esistenziale.
Siamo piccole, fragili creature sincronizzate nel nulla in un isolamento coordinato a livello globale.

Rituali sempre uguali dentro nuove prospettive, non più il conforto della solita struttura sociale, quella del lavoro, delle relazioni affettive, della vecchia routine, all’interno però di un vero disorientamento verso ignote destinazioni.
Risposte senza domande, domande senza risposte.

Abbiamo provato paura, ancora oggi la proviamo, la morte fa paura, ma anche la vita ha iniziato a farci paura.

I fotografi e gli autori parte della pubblicazione sono: Giada Armante, Emanuela Barilozzi Caruso, Matthias Berger, Fausta Bertolotti, Giancarlo Biscardi, Pierluigi Bizzini, Marina Bocchetti, Davide Bologna, Viviana Bonura, Kristina Borinskaja, Chiara Bruni, Gianluca Ceccarini, Francesco Cucchiara, Gandolfo Gabriele David, Daniela Di Leo, Valeria Fanciullo, Andrea Fucà, Andrea Guarneri, Giuseppe Iannello, Miriam Iervolino, Rosa Lacavalla, Vincenzo Latino, Manuel Lo Presti, Ornella Mazzola, MC2.8, Rossana Messana, Marica Minotti, Marco Musumeci, Filippo M. Nicoletti, Valentina Parisi, Nahid Rezashateri, Oriana Rinallo, Rossana Rizza, Ottavio Sellitti, Dominique Siracusa, Maria Spera, Carmelo Stompo, Michele Tiberio, Paola Traverso, Michele Vaccaro, Ale Virgulto.

Il libro è stato stampato da Fotograph s.r.l., la sovraccoperta da Block Design s.r.l.

Input your search keywords and press Enter.